Nike Womens Roshe One Gelso / Prisma Rosa / Gelso 9 B Medio

B00VF2OT86
Nike Womens Roshe One Gelso / Prisma Rosa / Gelso 9 B - Medio
scarpe

Franceschini, riparte anche selezione internazionale direttore

FOTO
Due turisti fotografano il Colosseo dal colle Palatino in una foto d'archivio © ANSA
+CLICCA PER INGRANDIRE
Redazione ANSA ROMA
24 luglio 2017 19:55NEWS

Archiviato in

Dal Consiglio di Stato via libera al parco archeologico del Colosseo. Sì anche alla nomina di cittadini non italiani quali direttori del parco. E' quanto ha stabilito il Consiglio di Stato con due sentenze con cui ha accolto gli appelli del ministero dei Beni culturali proposti contro due sentenze del Tar Lazio che avevano a loro volta accolto i ricorsi di Roma Capitale in relazione all'istituzione del Parco archeologico del Colosseo e alla nomina con selezione pubblica internazionale del direttore del Parco.

Nelle sentenze, in particolare, il Consiglio di Stato si pronuncia su tre questioni: quella del necessario coinvolgimento di Roma Capitale nel processo decisionale; quella della fonte istitutiva ed infine quella del conferimento dell'incarico di direzione del Parco archeologico anche a cittadini non italiani.

"Il Consiglio di Stato annulla sentenza Tar Lazio. Ripartono il Parco Archeologico #Colosseo e la selezione internazionale per il direttore", commenta Franceschini su Twitter.

Bisogna presentare la domanda  tramite il sito dell’INPS oppure attraverso i patronati, o chiamando il contact center  al numero 803164 (gratuito da telefono fisso) oppure al numero 06164164 (dal cellulare), dopo il settimo mese di gravidanza o comunque entro un anno dalla nascita, dall’adozione o dall’affidamento del bambino. Per le donne incinte, è necessario documentare lo status di gravidanza: bisogna presentare allo sportello il certificato (vale anche la fotocopia), oppure spedirlo con raccomandata o compilarlo con il numero del protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico dell’ASL.

Per le mamme che, invece, hanno già fatto domanda all’Inps per altre prestazioni a cui si ha diritto in gravidanza, è sufficiente segnalarlo all’ufficio. Le mamme disoccupate devono fornire il numero identificativo con le 15 cifre dell’ultima prescrizione medica emessa dal medico, indicando il codice dell’esenzione compreso tra M31 ed M42. Le cittadine extracomunitarie, con Cole Haan Mens Grandexplore All Terrain Tessuto Sneaker Blu Marino Nubuckbluefishottico Bianco
, oltre al certificato del medico, devono allegare telematicamente anche il proprio permesso di soggiorno.

Quelle che sono già diventate mamme (l’importante è che il bambino sia nato nel 2017) devono  autocertificare il codice fiscale del figlio  appena nato.

L’idea di EOLO nasce nell’autunno del 2006 per fornire connettività a banda larga al fondatore ed amministratore delegato Luca Spada, la cui casa, a pochi chilometri da Varese, non era coperta da servizi ADSL.

Il monte  Campo dei Fiori , che sovrasta Varese, era il punto ideale per triangolare una connessione wireless che dalla casa di Luca collegasse il punto più vicino a sud di Varese che disponesse di collegamento in fibra ottica alla rete.

Luca installò quella che sarebbe diventata poi la prima BTS della rete EOLO presso il  Grande Albergo  del Campo dei Fiori, realizzando il primo collegamento a  30 Mb/s in tecnologia Hiperlan2 fra casa sua e la rete di EOLO , utilizzando apparati radio.

Il buon funzionamento del collegamento spinse Luca a consigliare la soluzione anche ai propri vicini, ovviamente anche loro nel medesimo problema di digital divide, per capire se con tale tecnologia fosse possibile realizzare un servizio commerciale come soluzione alternativa all'ADSL.

I vicini diventarono così i primi  beta tester  del futuro servizio EOLO. L'entusiasmo della soluzione portò in breve tempo ad ampliare il numero di apparati installati al Campo dei Fiori, al fine di coprire una porzione maggiore di territorio e a realizzare i primi collegamenti infra-BTS con le nuove  stazioni  al  Sasso di Ferro (VA)  e  Monte Orsa (VA) .

A Gennaio 2007 erano già 15 le BTS attive (tutte installate personalmente da Luca Spada e suoi collaboratori) con circa 100 utenti "amici" in vari comuni digital divisi, che sperimentavano le funzionalità del collegamento.

A Febbraio 2007 si conclusero i test del servizio, venne coniato il nome "EOLO" e lanciata l'offerta commerciale.

L'idea sottostante EOLO è stata chiara sin dagli inizi:

  • creare un'offerta di  collegamenti radio fissi ad alta qualità  di qualità uguale o superiore a quella su cavo;
  • creare un servizio sia per l'utenza  residenziale  che  aziendale ;
  • creare una rete radio utilizzando le migliori tecnologie ed i più alti standard qualitativi.

Nell'estate del 2007 partì in modo massiccio l'implementazione della rete, attraverso l'installazione di decine di BTS al mese, con l'obiettivo di coprire il 90% della provincia di Varese entro fine anno. Obiettivo poi puntualmente raggiunto: gli utenti EOLO erano  a quel punto già oltre 1.000.

Il 2008 fu l'anno dell'espansione fuori dalla Lombardia, con l'implementazione delle prime BTS in Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige - seguendo l'arco alpino.  A fine 2008 erano 150 le BTS attive, in 4 regioni.

  • Stivale Muck Unisex Giornaliero Da Giardino E Scarpa Da Giardino Verde / Verde Scuro
  • Tods Mens Slip In Camoscio Pantofola Cassetta Gomma Grigia
  • Nel corso del 2009 è continuata l'ampia diffusione della rete anche nelle valli alpine secondarie e con le prime BTS in pianura padana, pure essa caratterizzata da tantissime zone in totale digital divide.  A fine 2009 erano oltre 300 le BTS attive.

    Nel 2010 la rete è stata ulteriormente espansa in Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna e da Marzo è iniziata l'implementazione in rete delle BTS in  tecnologia 802.16e (WiMAX) , che consente di triplicare la capacità di banda delle celle.  A fine 2010 erano 500 le BTS attive.

    Nel 2011 sono state aggiornate oltre  100 BTS già esistenti alla tecnologia WiMAX , con un piano di sviluppo che prevedeva l'installazione di ulteriori 150 BTS nelle regioni del nord Italia e un notevole sviluppo in Emilia Romagna.

    Ad Aprile 2012 la  Società torna in mani italiane , con l'acquisizione del 100% dal capitale da parte di Luca Spada (Fondatore e Amministratore Delegato) e del Gruppo ELMEC. A Maggio viene inaugurate la  nuova sede di Busto Arsizio (VA) , oltre dieci volte più grande rispetto alla precedente sede di Settimo Milanese. Viene immediatamente avviato un piano di assunzioni per portare i  dipendenti a 100 unità,  con l'obiettivo di sostenere la crescita di clienti e migliorare ed ottimizzare ogni reparto aziendale.

    A Febbraio 2013 viene introdotta in rete  EOLOwave , una nuova tecnologia di accesso sviluppata in azienda che raddoppia la performance del precedente protocollo WiMAX ed abbassa notevolmente la latenza. EOLOwave è in grado di fornire oltre 30 Mb/s di banda in downlink ed oltre 10 Mb/s in uplink, con latenze nell'ordine dei 5-8 ms.
    EOLOwave è la tecnologia che viene usata per l'installazione di tutte le nuove BTS e per l'upgrade delle BTS esistenti. Il piano, già nel corso del 2013, prevede di installare oltre  1.000 nuovi settor i per oltre 80 Gb/s di nuova capacità in rete.

    La rete EOLO diviene  la più estesa in Italia  e fra le principali reti wireless fisse al mondo. La rete EOLO copre oltre  4.700 comuni .

    Nel corso del 2014, il  Ministero dello Sviluppo Economico , per mezzo della propria società di scopo  Infratel Italia , assegna a EOLO la vincita di quattro bandi di gara per l'abbattimento del digital divide in  Liguria, Marche, Emilia Romagna e Umbria  con un finanziamento a fondo perduto, per lo sviluppo della rete nelle 4 regioni, di 20 milioni di euro.

    Oggi i  clienti attivi sono oltre 220.000  con un tasso di crescita di oltre 4.000 nuovi clienti al mese. I ricavi previsti per l'anno in corso sono di oltre 43 milioni di euro, in crescita di oltre il 20% rispetto allo scorso anno.

    Fino ad oggi abbiamo investito  oltre 50 milioni di euro  nell'implementazione della rete ed abbiamo a budget ulteriori investimenti per  84 milioni di euro  nel periodo 2014-2016.

    EOLO è la più grande rete di accesso a banda ultra larga  alternativa a Telecom Italia .

  • Società
  • Polo Ralph Lauren Mens Faxon Sk Vlc Sneaker Grigio Scuro